MACRO
MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA

rowred

Edifici
Roma

Il nuovo museo di arte contemporanea di Roma è stato inaugurato ufficialmente l’11 ottobre 2002 con il nome di MACRO, sotto la direzione di Danilo Eccher. Nello stesso anno, in due padiglioni dell’ex Mattatoio di Testaccio, è stata aperta un sede distaccata del museo chiamata MACRO Testaccio. Nel 2001, a seguito del concorso internazionale indetto dal Comune di Roma, l’architetto francese Odile Decq ricevette l’incarico per la realizzazione dell’ampliamento del museo. I lavori furono avviati nel 2004 e completati a maggio 2010. Dopo l’intenso progetto di ampliamento e ristrutturazione, il museo è stato riaperto al pubblico a dicembre 2010.

L’intero impianto di ventilazione è affidato a centrali trattamento aria della gamma FLEX, adattate per le specifiche necessità di ogni ambiente da servire, di diversa portata e dalle caratteristiche peculiari indicate in fase di progetto dal team di ingegneri.

L’elevata affidabilità funzionale e le basse emissioni sonore permettono ai visitatori di godersi al meglio la visita al museo.

MACRO MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA